testata

Quando i cittadini rinforzano le istituzioni

“Per trenta anni i partiti hanno provato a cambiare la Costituzione, ma le sole riforme le hanno fatte i cittadini attivi che, da venticinque anni a questa parte, stanno lavorando per trasformare la nostra democrazia pur agendo nel rispetto della Costituzione.

Forze sociali diffuse ma poco organizzate e indicate come minori, quindi per definizione politicamente deboli, hanno conseguito un effettivo empowerment  delle istituzioni, e alla lunga appaiono le sole portatrici di una riforma, avendo indotto una lenta ma significativa e non contrastabile trasformazione della nostra democrazia.


Di questo si discuterà nel ciclo di confronti promossi da Cittadinanzattiva a partire dal nuovo saggio “La forza riformatrice della cittadinanza attiva” (Carocci editore, 2013), di Giuseppe Cotturri, ordinario all’università Aldo Moro di Bari, già presidente di Cittadinanzattiva e fra i promotori ed estensore dell’articolo 118 comma 4 della Costituzione che, con la riforma del 2001, ha reso costituzionale il principio di sussidiarietà.


Il ciclo si apre a Milano il prossimo 17 giugno con l’incontro promosso da Cittadinanzattiva Lombardia e Ordine degli Avvocati di Milano, presso il aalone Valente, Palazzina Anmig via Carlo Freguglia 14, a partire dalle ore 18.15.

Poi a Roma, 25 giugno, con, tra gli altri Stefano Rodotà; a Torino, il 27 giugno, alla presenza anche di Gustavo Zagrebelsky e a Catania, il 5 luglio.

 

Share

Banner cittadini attivi

Banner io partecipo

Amministrazione condivisa

Funziona la nostra pubblica amministrazione? Le scelte importanti sono in mano ai cittadini? Opera in piena trasparenza? E' al servizio di chi la paga? Rende la vita delle persone a cui è al servizio più semplice? Possiamo farne a meno?

Sei domande, sei "no".

Amministrazione pubblica, un gigante del quale una società moderna sembra non poter fare a meno; ma che dovrebbe superare l'attuale stadio di declinazione pseudo democratica dell'amministrazione "reale", nel senso del re, evolvendo verso un'amministrazione "condivisa" cioè vissuta insieme a chi, oggi, la paga e la finanzia.

Guardare oltre

 

Su questi temi noi di OfficineEinstein siamo interessati perché il nostro fine è cercare di guardare oltre! Perché siamo convinti che non può esistere una società moderna, semplice, che permetta di vivere sereni senza un'amministrazione efficiente ed efficace. Tanta la strada da compiere.