testata

Una mela al giorno

Se cliccate sul titolo (se provenite dalla notiziario di Officine non c'è bisogno), vi presentiamo una slideshare di Jonathon Colman, il content strategist di Facebook, che ci spiega, con 104 diapositive, il segreto dei contenuti strategici (quelli guidati da una visione e non solo da una necessità). 

Siamo amanti di spoiler e quindi sveliamo il trucco: il segreto dei contenuti strategici è il corpus dei valori della fonte. 

Tanto per segnarceli a fuoco in mente, ripetiamo qualche passaggio qua sotto. 

1.

Valori inautentici creano conflitti

2.

Le persone non comprano quello che fai. 

Le persone comprano perché lo fai. 

3.

Non puoi imporre i valori a chi non li condivide. 

4

I valori non sono quello che tu vuoi essere.

5

Sono quello che tu veramente sei. 

 

La presentazione è molto più ricca (guardatela, ispira) ma già questi cinque punti indicano una strada che da un po' stiamo perseguendo e che ridimensiona la figura del comunicatore (nessuno è profeta in patria). 

Perché se la comunicazione cambia i comportamenti, la domanda che ci si pone è: "può cambiare anche i valori?". 

Diciamo che il 2014 sarà l'anno della scoperta della risposta. 

 

Un'ultima cosa. Ho tradotto "core values" solamente con il termine "valori", nell'idea, personale per carità, che la parola valori sia di per sé "core". 

Che dite? E' stata una scelta adeguata? 

 

Post scriptum. Questa domanda che ho appena fatto, i content strategist la chiamano "call to action". Ecco, anche se non produrrà un'azione, rifletteteci su e magari su Facebook ripondeteci. Ci piacerebbe sapere come la pensate.

 

 
Share