testata

Il nostro petrolio

Ci sembra una iniziativa interessante e una trasmissione da consigliare perché una sola cosa è chiara degli scenari futuri: che per rilanciare il Paese dobbiamo modificare i paradigmi di base dell'attuale modello di sviluppo (che non sviluppa più niente oltre alle caste e alle tasse).

Petrolio, metafora delle nostre ricchezze che per essere utilizzate devono essere identificate, estratte, valorizzate.

Dal 16 agosto Rai1 proporrà un nuovo programma di attualità: Petrolio. Quattro puntate condotte da Duilio Giammaria, in onda ogni venerdì, in seconda serata, fino al 6 settembre.

Quattro appuntamenti per cercare i tesori nascosti, dimenticati o semplicemente mal utilizzati: la leva con cui risollevare il Paese. 

Ciascuna puntata è un percorso scandito attraverso reportages di giovani videomaker, interviste, personaggi e storie.

In studio Duilio Giammaria svilupperà i temi delle puntate, per riscoprire i punti di forza ma anche per evidenziare gli ostacoli che impediscono di dare nuovo impulso al nostro paese.



È un programma senza dibattiti, contradittori e risse verbali, segnato da chiara esposizione di fatti, con domande a cui trovare inequivocabili risposte. Grafiche, approfondimenti e servizi per tracciare i percorsi, per cercare le risorse inesplorate del nostro paese, in grado di offrire soluzioni alla crisi. 


 

Caccia al tesoro

Venerdì 16 agosto 2013

 il tema della prima puntata sarà “Caccia al tesoro”: alla ricerca dei tesori dimenticati, da Pompei ai Bronzi di Riace, dalle risorse inutilizzate ai 105 milioni a disposizione per rilanciare Pompei, uno dei giacimenti di “petrolio” simbolo del nostro paese. 
Perché gli inglesi del British Museum realizzano una delle mostre più visitate grazie a trecento reperti da noi prestati, ricavandone milioni mentre Pompei apre al turismo solo quattro case su 70?

Perché i custodi del Colosseo, lasciano i turisti in fila per ore per protestare per stipendi inadeguati, mentre gli inglesi stanno ricavando decine di milioni di euro da una semplice mostra?  


 

Aperto per ferie

Venerdì 23 agosto 2013

, “Aperto per ferie” questo il tema della seconda puntata di “Petrolio”.
Una fotografia del sistema-Italia nell'estate 2013. Partendo da Firenze, il ritratto di un paese a due velocità, diviso tra formiche e cicale, tra chi riesce a esportare e attrarre turisti e chi vive in pieno l’impatto della crisi economica.

 

Due mondi, due antropologie, due economie diverse. Quali sono gli esempi per ridare slancio al turismo e alle imprese?




 

Italia Germania

Tema della puntata di venerdì 30 agosto è

 ‘Italia Germania’. L'eterno derby europeo si è giocato sui campi da calcio e oggi si ripete in economia, negli affari.

Un confronto tra paesi e mentalità. A pochi giorni dalle elezioni in Germania che potrebbero modificare lo scenario europeo, si esplorerà il Modell Deutschland dalle fabbriche tedesche dove gli operai guadagnano 2.700 euro, ai giovani italiani che cercano lavoro a Berlino.

 

Cosa può imparare l'Italia dalla Germania e cosa la Germania invidia all'Italia? Su quali attaccanti puntare per tornare a fare gol?

 

Effetto F.

Questo il tema dell’ultima puntata di Petrolio in onda venerdì 6 settembre, in seconda serata su Rai1.


Effe come Fiducia, Felicità, Futuro, Francesco. L’arrivo di Papa Francesco porta una carica d’innovazione e produce effetti anche nella società dei laici. Un viaggio nelle parole e nelle immagini di un papato che in pochi mesi sta rivoluzionando la percezione della Chiesa.

 

Un ritratto del nostro paese attraverso lo sguardo di chi si confronta con burocrazia, consuetudini, caste, che rendono molto difficile il rinnovamento. Un modo per guardare ai problemi irrisolti della nostra società confrontando il messaggio di Papa Francesco e l’impatto che ha nel nostro paese.

 

Share