testata

Il salvadanaio 2013 degli italiani

 Intanto Parlamento e giornali si preoccupano esclusivamente se Berlusconi, uno degli uomini più ricchi del Paese, che tiene il paese sotto ricatto da vent'anni per le sue vicende giudiziarie,  deve avere o non avere la grazia, o essere affidato ai servizi sociali e se, per questo, cadrà il governo delle "grandi intese" che sta raggiungendo la crescita (si dicono) ma che sarà senza lavoro (ci dicono)!

Ma che crescita è, allora?

Intanto l'Istat ci conferma che 8,5 milioni di italiani, nel 2013, hanno fatto fatica a pagare le bollette e non riescono a mangiare a sufficienza almeno per due pasti alla settimana. 

 

20130911 ier salvadanaio2013

 

Share