testata

Emotiv Insight

Tra le nuove frontiere dell'ingegneria biomedica e della neuroingegneria spicca senza dubbio l'interfaccia neurale, nota anche con il termine inglese di brain-computer interface. In parole povere: pensare un'azione ed eseguirla in tempo reale attivando e governando un dispositivo esterno come ad esempio un computer

Un esempio di applicazione di interfaccia neurale è la cuffia ideata da Emotiv Systems, azienda australiana fondata dalla giovane imprenditrice vietnamita Tan Le. Il dispositivo si chiama Emotiv Insight, ed è un'evoluzione di Emotiv Epoc.

 

Ecco come funziona

I nostri cervelli sono costituiti da un centinaio di miliardi di cellule nervose chiamate neuroni. Quando i neuroni interagiscono attraverso una reazione chimica emettono naturalmente un impulso elettrico misurabile. Elettroencefalogramma o Eeg è, nientaltro che la rappresentazione grafica della registrazione dell'attività elettrica dell'encefalo.

 

Emotiv Insight misura le onde cerebrali e la traduce in dati significativi per aiutare il fruitore a sfruttare al massimo la propria performance cognitiva. La cuffia progettata da Emotiv Systems può misurare, monitorare e aiutare a migliorare l'attenzione, la concentrazione, l'emotività, le attitudini personali e ridurre i livelli di stress.

 

Con l'app mobile gratuita (sia per Android che per iOS), disponibile con la Emotiv Insight, si può ottenere una migliore mappatura del proprio profilo produttivo giornaliero: le curve dell'attenzione con i picchi e le discese; i momenti di relax; i livelli di stress.

La ricerca ha dimostrato che, una volta messe a conoscenze di tutti questi indicatori, le persone sono in grado di prendere le decisioni corrette per ottimizzare la loro forma fisica e  le loro prestazioni cognitive.

 


Free Joomla Extensions

Share