testata

21 anni fa una dodicenne...

intervenne per sei minuti al Vertice della Terra a Rio de Janeiro. Si chiamava, e si chiama, Severn Cullis-Suzuki, nata a Vancouver il 30 novembre 1979. Oggi è un'attivista ambientale, speaker, conduttrice televisiva e autrice canadese.
Figlia della scrittrice Tara Elizabeth Cullis e del genetista e ambientalista David Suzuki, ha tenuto vari discorsi sulle problematiche ambientali, invitando i suoi ascoltatori a stabilire dei valori, a saper programmare il futuro e ad assumersi le proprie responsabilità.

All'età di 9 anni, mentre frequentava la scuola elementare di Lord Tennyson, fondò l'Environmental Children's Organization (Eco), un gruppo di bambini interessato a sensibilizzare i propri coetanei verso le problematiche ambientali

 

1992 al Vertice della Terra di Rio de Janeiro

Nel 1992, all'età di 12 anni, Cullis-Suzuki raccolse fondi sufficienti per partecipare al Vertice della Terra a Rio de Janeir.

Con i membri del gruppo Michelle Quigg, Vanessa Suttie e Morgan Geisler, la Cullis-Suzuki con un appassionato discorso presenta le questioni ambientali dal punto di vista dei giovani a una conferenza Onu, dove è stata poi applaudita dai delegati, con maggior entusiasmo da quelli provenienti dall'Africa. Il video è diventato una sorta di messaggio virale, popolarmente conosciuto come "La ragazzina che zittì il Mondo per 6 minuti"


Free Joomla Extensions

 

Una vita breve e intensa

Nel 1993 fu insignita del Global 500 Roll of Honour dal Programma delle Nazioni unite per l'ambiente.

Nel 1993 ha pubblicato un libro per famiglie "Tell the World", di 32 pagine, riguardante la salvaguardia ambientale.

Dopo aver frequentato l'Università di Yale, la Cullis-Suzuki ha trascorso due anni viaggiando per il mondo.

 

Nel 2002 è stata co-conduttrice della trasmissione televisiva per bambini Suzuki's Nature Quest, andata in onda su Discovery Channel.

Nello stesso anno contribuì alla promozione di The skyfish project, un think tankpresente su Internet, e promosse al Summit mondiale per lo sviluppo sostenibile di Johannesburg, in qualità di membro della commissione consultiva speciale di Kofi Annan ed insieme agli altri membri del progetto Skyfish, un documento chiamato Recognition of responsibility, ovvero "Riconoscimento di Responsabilitá".

Il progetto Skyfish è stato sciolto nel 2004, quando Cullis-Suzuky riprese gli studi universitari iscrivendosi ad un corso di laurea in etnobotanica alla University of Victoria sotto la guida di Nancy Turner.

 

Complimenti ai genitori che l'hanno saputa guidare ed accompagnare per questa strada. Un seme piantato che ha dato grandi frutti.

 

Cristiana Rinaldi

 

Share