testata

Quando vince l'idea

Ricerche di mercato dettagliate, riunioni infinite per definire i minimi dettagli, effetti speciali sofisticati, testimonial prestigiosi. Sono gli unici ingredienti per realizzare una pubblicità efficace? Fortunatamente no. L'ultimo Super Bowl ci ricorda che a volte basta un'idea per catturare le attenzioni e il gradimento del pubblico. E l'idea, geniale, è venuta ai creativi di Oreo cookie (i nostri biscotti Ringo, per capirci) che durante il blackout che ha oscurato per più di mezz'ora lo stadio Superdrome di New Orleans e di, conseguenza, interrotto la diretta, hanno postato questo tweet : “Black out? Nessun problema. Puoi inzuppare anche al buio”.

Idea, grafica e approvazione. Tempo di gestazione: 5 minuti.

 

20130226 oreo

 

Share

Ofe4.1-ottimizzarsi

Reti e social network

Sembra più semplice iniziare dalla seconda locuzione di questa categoria:

"social network".

Probabilmente solamente alcuni anni fa non avremmo creduto quanto la forma matura del web 2.0 avrebbe modificato la vita personale e professionale; quanto la stessa vocazione alle relazioni pubbliche della comunicazione debba essere ripensata con l’acuirsi dell’importanza della nostra identità social. Insomma, altro che virali. Oseremmo dire genetici.

Reti pluraliste

Accanto alla diffusione dei social network, come paradigma e non solo come mezzo o canale, la moltiplicazione delle manifestazioni della rete, essa stessa paradigma della comunicazione, ben prima dell’avvento dell’attuale panorama. Per questo abbiamo scelto “reti” e non semplicemente “rete”: un plurale che ci consente di allargare lo sguardo a molteplici mondi fino a qualche tempo fa considerati paralleli ma che oggi rendono superata da distinzione tra off e on line.

A mo' di Leopardi

Ce n’è, per OfficineEinstein, da dire, da scrivere, da approfondire, da studiare, senza paura di perdersi, perchè “il naufragar m'è dolce in questo mare”.