testata

Kid Pass

… wow, ma qui l'Italia si muove davvero!!
Cara Marianna Vianello, anche io come mamma, ho vissuto spesso difficoltà a muovermi in città con i miei tre bambini. L'idea di creare uno strumento che permette di trovare luoghi più accoglienti per una famiglia "intera" in modo semplice e immediato, è geniale!

Oggi sul web trovi tutto, già ne avevamo parlato per le assicurazioni, o puoi usare internet per gestire tanti "oggetti" che accompagnano la nostra vita quotidiana assai utile per le famiglie con bambini, per le quali il web è una miniera inesauribile, ma devi fare, appunto, il minatore e te li devi cercare. Uno per uno, magari ne senti parlare o leggi i foglietti attaccati sulla ringhiera del giardino di scuola o, ancora, ascolti esperienze di mamme più grandi, leggi qualche giornale dal parrucchiere.

Un sistema empirico che, ovviamente, ha i difetti dei sistemi empirici e casuali. Non sempre funziona. Ad esempio l'idea bellissima di Safari d'arte forse è arrivata, ma certamente l'abbiamo scoperta, oltre i limiti di età dei miei figli: non c'era ancora un unico posto dove trovi tutto.

Ora c'è!  Appena neonato, ovviamente ancora non ricchissimo, ma c'è: Kid Pass.

 

La qualità del tempo "fuori casa" con i bambini

L'invito ad entrare nel motore di ricerca è allettante: "trova il posto perfetto"

Kid Pass è un sistema informativo gratuito, online da oggi, 27 maggio 2014, dotato di un motore di ricerca web per pc, tablet e smartphone, in grado di soddisfare le esigenze degli adulti che si muovono con i bambini e desiderano trovare quali luoghi offrono spazi, servizi ed eventi a loro dedicati nelle principali città italiane.

 

140527 rsn kidpass
I bisogni che Kid Pass soddisfa sono da un lato la necessità degli adulti che escono di casa insieme ai bambini di individuare quali sono le strutture che offrono spazi attrezzati, servizi dedicati e proposte di eventi.
 Dall’altro lato, l’esigenza delle strutture di incrementare la propria visibilità per attrarre il target delle famiglie e in generale degli adulti con bambini.

 

Kid Pass nasce con lo scopo di mettere in contatto le migliori strutture, dotate di spazi e servizi dedicati, per genitori, o nonni o adulti che vogliono accedervi insieme ai bambini. In molte città italiane, si stanno diffondendo luoghi, strutture e servizi che offrono accoglienza a misura di bambino.

La piattaforma web permetterà di trovare con facilità i luoghi più vicini a noi, selezionando il tipo di attività e i servizi desiderati.


Il motore di ricerca di Kid Pass ti aiuterà a trovare il posto che cercavi.
 Attraverso il blog, la newsletter e i social media, ascoltano, raccolgono, approfondiscono e diffondono tutto ciò che si muove nel mondo dell’accoglienza a misura di bambino.


Kid Pass vuole essere una nuova guida urbana alla scoperta dei luoghi e degli eventi kid-friendly.

La filosofia di Kid Pass vuole promuovere la qualità del tempo fuori casa vissuto dagli adulti insieme ai bambini. Non vuole solo limitarsi a offrire un sistema di informazione e promozione, ma mira a diffondere attivamente la cultura dell’accoglienza verso i bambini in quei luoghi “dei grandi” dove ancora c’è molto da fare in questa direzione, in particolare in Italia.
 Piccole attenzioni da parte di negozi, studi medici, uffici pubblici e altri servizi dotati ad esempio di un’area gioco nella sala d’attesa o di un kit da tavolo per colorare o giocare.

 

140528 rsn Marco Filippo

 

Da 1 a 5 cuoricini

Le valutazioni e gli spunti degli utenti, premieranno le strutture migliori. Cuori al posto delle stelle: Kid Pass darà la possibilitá agli utenti che visitano le strutture di assegnare un voto sui servizi a misura di bambino dando da 1 a 5 cuoricini.
Il progetto vuole essere anche essere un punto di incontro tra famiglie che vivono o si spostano in viaggio nelle principali città italiane.

 

Uno spunto in più: Families Exchange Program

Sarebbe interessante creare nel sito un canale "exchange"o meglio "scambio", ovvero abbinare famiglie con lo stesso numero di figli e più o meno la stessa età, per invitarsi a vicenda: io ospito te a Roma, te ospiti me a Venezia, con tutta la truppa ovviamente! Sacchi a pelo, una pasta veloce e spirito di adattamento saranno necessari!

 

140527 rsn kidpassapp

 

Fonte

KidPass

 

Leggi anche

Maria Cristiana Rinaldi, Compleanni e assicurazioni, OfficineEinstein

Filippo Rinaldi, Internet of things, OfficineEinstein

Eleonora Ripanti, Intergreen e l'internet delle coseOfficineEinstein

Alessandro Ghezzi, Safari d'arte, OfficineEinstein

Share

Ofe4.1-ottimizzarsi

Reti e social network

Sembra più semplice iniziare dalla seconda locuzione di questa categoria:

"social network".

Probabilmente solamente alcuni anni fa non avremmo creduto quanto la forma matura del web 2.0 avrebbe modificato la vita personale e professionale; quanto la stessa vocazione alle relazioni pubbliche della comunicazione debba essere ripensata con l’acuirsi dell’importanza della nostra identità social. Insomma, altro che virali. Oseremmo dire genetici.

Reti pluraliste

Accanto alla diffusione dei social network, come paradigma e non solo come mezzo o canale, la moltiplicazione delle manifestazioni della rete, essa stessa paradigma della comunicazione, ben prima dell’avvento dell’attuale panorama. Per questo abbiamo scelto “reti” e non semplicemente “rete”: un plurale che ci consente di allargare lo sguardo a molteplici mondi fino a qualche tempo fa considerati paralleli ma che oggi rendono superata da distinzione tra off e on line.

A mo' di Leopardi

Ce n’è, per OfficineEinstein, da dire, da scrivere, da approfondire, da studiare, senza paura di perdersi, perchè “il naufragar m'è dolce in questo mare”.