testata

Il resto è solo sabbia

Questa volta vi proponiamo una fiaba moderna da utilizzare in aula. Può essere utilizzata per parlare, ovviamente, della vita, per un incontro sulle priorità o uno sulle relazioni, oppure su una dote fondamentale nel mondo del lavoro: il tempismo. E, comunque, è una bella fiaba!

1.

Un professore stava davanti alla sua classe di filosofia e aveva appoggiati sulla cattedra alcuni oggetti: un grosso barattolo di maionese di vetro vuoto, un sacchetto con delle palline da golf, una scatola piena di sassolini, un barattolo pieno di sabbia.

2.

Quando la lezione cominciò, senza dire una parola, prese il grosso barattolo di maionese vuoto e lo iniziò a riempire di palline da golf. Quindi egli chiese agli studenti se il barattolo fosse pieno. Essi hanno convenuto che lo era.

3.

Allora il professore prese la scatola di sassolini, e li versò nel barattolo. Lo scosse leggermente. I ciottoli rotolarono negli spazi vuoti tra le palle... da golf. Chiese di nuovo agli studenti se il barattolo fosse pieno. Essi dissero che lo era.
4.

Il professore prese la scatola di sabbia e la versò dentro il vasetto. Naturalmente, la sabbia si sparse ovunque all'interno. Chiese ancora una volta se il barattolo fosse pieno. Gli studenti risposero con un unanime 'si'.
5.

Il professore estrasse quindi un fiasco di Chianti da sotto il tavolo e versò l'intero contenuto nel barattolo. Effettivamente si riempirono gli spazi vuoti. Gli studenti iniziarono a ridere .
6.

«Ora, disse il professore non appena svanirono le risate, voglio che vi rendiate conto che questo barattolo rappresenta la vita.
7.

Le palle da golf sono le cose importanti, la vostra famiglia, i vostri figli, la vostra salute, i vostri amici e le vostre passioni preferite, e se tutto il resto andasse perduto e solo queste rimanessero, la vostra vita sarebbe ancora piena
8.

I sassolini sono le altre cose che contano, come il lavoro, la casa, la macchina.
9.

La sabbia è tutto il resto, le piccole cose. La sabbia è fastidiosa e blocca gli ingranaggi».
10

«Se mettete la sabbia nel barattolo per prima, ha continuato, non c'è spazio per i sassolini e per le palline da golf. Lo stesso vale per la vita».
11.

«Se utilizziamo tutto il nostro tempo ed energia per le piccole cose, non avrete mai spazio per le cose che sono importanti per voi».
12.

«Fai attenzione alle cose che sono cruciali per la tua felicità».


13.

«Trascorrere del tempo con i vostri bambini. Trascorrere del tempo con i tuoi genitori. Visitare i nonni. Prendere il vostro coniuge a portarlo a cena fuori. Ci sarà sempre tempo per pulire la casa e falciare il prato».


14.

«Prenditi cura delle palle da golf prima, le cose che veramente contano. Stabilisci le tue priorità. Il resto è solo sabbia».

15.

Uno degli studenti alzò la mano e chiese cosa rappresentasse il vino. Il professore sorrise e disse: «Sono contento che lo hai chiesto. Le birre dimostrano che non importa quanto piena possa sembrare la vostra vita, c'è sempre spazio per un bicchiere di vino con un amico».

 

Share

Apprendimento in evoluzione

Parliamo di formazione. Di formazione continua. La scienza detta i tempi. Nell'era digitale le competenze delle persone devono seguire l'evoluzione dei prolungamenti tecnologici del corpo umano.

Il passaggio

dalla piuma d'oca alla penna biro; dalla tastiera della "lettera22" a quella del personal computer; da quella del cellulare o a quella dello smart phone non comporta solo nuove abilità manuali e inesplorate connessioni sinapsiche con dita diverse, ma anche originali visioni del mondo, un metodo diverso di abitarlo, la nascita di nuove abilità, la capacità di creare differenti livelli di apprendimento.

L'apprendimento continuo.

Inizia nella culla e si conclude alla fine della propria vita. Evolvono anche le metodologie didattiche, le tecniche pedagogiche. Scopo di questa sezione del sito di OfficineEinstein è di seguire questa evoluzione, di cogliere i primi indizi di cambiamenti contingenti o epocali, di informare delle nuove tecnologie e metodologie utilizzabili nei processi didattici e di apprendimento.