testata

La nuova Genova

Per riprendere l'articolo Tre loghi a giudizio, parliamo del nuovo logo di Genova, che è stato presentato proprio stamattina al Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi dal sindaco Marco Doria e dall'assessore alla cultura e turismo Carla Sibilla. 

Il logo è firmato da due savonesi, Anna Giudice e Valeria Morando. È frutto di un lungo percorso di confronto, durato circa un anno, che va sotto il progetto europeo Citylogo un percorso nato in seno all’Unione Europea: sessantamila euro per un logo che, in tempi di crisi, dovrebbe consentire il rilancio delle identità urbane per farle conoscere e attirare turisti e visitatori, di fatto creando ricchezza.

 

 20141903 genova1

20141903 genova2

20141903 genova3

Le condizioni dell’Europa, però, erano molto chiare: al logo si sarebbe dovuti arrivare con la partecipazione dei cittadini. Il prodotto finale, insomma, avrebbe dovuto essere un’espressione sintetica dell’identità collettiva.
Tuttavia in rete, in particolare su Facebook, iniziano già ad emergere i primi giudizi, e le prime critiche dei genovesi stessi.
Forse tutta questa partecipazione non c'è stata?


20141903 genova4

Fonti

ilsecoloxix.it

Facebook

 

Leggi anche

Ghezzi A. (2014), Bologna, la nostra proposta.OfficineEinstein, 23 marzo 2014

Rinaldi C. Munari L. (2014), Angolo-B-olognA, OfficineEinstein, 23 marzo 2014

Ghezzi A. (2014), Tre loghi a giudizio, OfficineEinstein, 18 marzo 2014

De Santis V. (2014), La nuova Genova, OfficineEinstein, 23 marzo 2014

Ghezzi A. (2014), Una X per Napoli, OfficineEinstein, 28 settembre 2014

Ghezzi A. (2014), Porto, la nuova identità., OfficineEinstein, 22 ottobre 2014

Share

Archivio

Grafica e design

Nel nuovo modello di sviluppo, nella nuova società che vorremmo abitare, non deve esserci solo amore per il bello, ma, almeno,

il culto della bellezza.

Design e grafica sono due forme di arte "minore", ma che hanno un grande pregio, vivono affianco a noi.

 

Quello che caratterizza

il design e la grafica sono la ricerca dell'armonia, degli equilibri, dei giusti rapporti, del corretto accostamento cromatico, da abbinare alla praticità dell'uso, alla chiarezza della lettura, al riconoscimento dell'identità. Una ricerca nella quale OfficineEinstein si impegna per i propri clienti.