testata

Una questione di pixel

Chissà se i tecnici di Google, mentre lavoravano di cesello, pixel per pixel, hanno pensato al celebre monologo di Ogni maledetta domenica, quando l'allenatore Toni D'Amato, interpretato da un superbo Al Pacino, per spronare la squadra prima di un match decisivo ci spiega che la vita è un gioco di centimetri.

...

Sapete col tempo, con l'età tante cose ci vengono tolte ma questo fa... fa parte della vita.

Però tu lo impari solo quando quelle cose le cominci a perdere e scopri che la vita è un gioco di centimetri.

E così è il football.

Perché in entrambi questi giochi, la vita e il football, il margine d'errore è ridottissimo.

Capitelo...

Mezzo passo fatto un po' in anticipo o in ritardo e voi non ce la fate. Mezzo secondo troppo veloci o troppo lenti e mancate la presa.

Ma i centimetri che ci servono sono dappertutto, sono intorno a noi, ci sono in ogni break della partita, ad ogni minuto, ad ogni secondo.

n questa squadra si combatte per un centimetro.

In questa squadra massacriamo di fatica noi stessi e tutti quelli intorno a noi, per un centimetro.

Ci difendiamo con le unghie e con i denti per un centimetro.

Perché sappiamo che quando andremo a sommare tutti quei centimetri, il totale allora farà la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la differenza tra vivere e morire.

E voglio dirvi una cosa: in ogni scontro è colui il quale è disposto a morire che guadagnerà un centimetro.

E io so che se potrò avere un'esistenza appagante sarà perché sono disposto ancora a battermi e a morire per quel centimetro.

La nostra vita è tutta lì. In questo consiste, e in quei 10 centimetri davanti alla faccia.

...

Sì, perché chiamarlo restyling  suona quasi ridicolo. Se non si fossero adoperati per rendere pubblica l'operazione, che rende il logo più nitido indipendentemente dalla risoluzione dello schermo, probabilmente nessuno se ne sarebbe accorto.

E anche confrontando le due immagini la differenza è praticamente impercettibile: il font e i colori sono invariati. Cambia solamente la distribuzione degli spazi tra le lettere "g" e "l": entambe si spostano verso destra e la "l" si abbassa in modo impercettibile. Una crenatura, in gergo grafico e tipografico, di due pixel complessivi.

 

Questa immagine ci presenta il confronto prima e dopo. Nemmeno la Settimana enigmistica riuscirebbe a proporre un "trova le differenze" così diabolico.

 

Il confronto prima e dopo

 

Solo una gif animata ci consente di apprezzare lo sforzo profuso dai tecnici di Mountan View.

 

 

 La gif animata che aiuta a trovare le differenze

 

 

 

 

Share

Archivio

Grafica e design

Nel nuovo modello di sviluppo, nella nuova società che vorremmo abitare, non deve esserci solo amore per il bello, ma, almeno,

il culto della bellezza.

Design e grafica sono due forme di arte "minore", ma che hanno un grande pregio, vivono affianco a noi.

 

Quello che caratterizza

il design e la grafica sono la ricerca dell'armonia, degli equilibri, dei giusti rapporti, del corretto accostamento cromatico, da abbinare alla praticità dell'uso, alla chiarezza della lettura, al riconoscimento dell'identità. Una ricerca nella quale OfficineEinstein si impegna per i propri clienti.