testata

Suoniamo il ponte di Brooklyn

L’artista londinese Di Mainstone, durante una passeggiata lungo il ponte di Brooklyn a New York, ha avuto l'ispirazione per un bizzarro progetto, che ha chiamato Humanharp.

Humanharp è  un'interfaccia audio, per ponti sospesi, che permette ai pedoni di "giocare il ponte" come uno strumento musicale.

Il ponte di Brooklyn è stato trasformato in una vera e propria arpa gigante che registra e remixa le vibrazioni dei cavi, il rumore dei passi, il brusio delle conversazioni. L'installazione sarà in tour internazionale attraverso una serie di ponti sospesi, per coinvolgere il pubblico in una storia del suono e del movimento attraverso la tecnologia all'avanguardia.
Il progetto è supportato dalla Queen Mary University di Londra e finanziato dalla EPSRC (Engineering and Physical Sciences Research Council).

 


Free Joomla Extensions

Share

Archivio

Immagini e realtà

Immagine e realtà. Un confine che è sempre stato assai labile, ma che con l'avvento delle nuove tecnologie è diventato indefinibile e sofisticato.

Realtà e irrealtà

Cercheremo di indagare come la realtà e l'irrealtà è stata rappresentata attraverso immagini. Parleremo quindi di arte, di cinema, di fotografia, di realtà virtuale; ma anche di mitologia e di letteratura.

Definire un non-confine

Non abbiano ancora chiare le idee di come ne parleremo e con quali equilibri. Questi ultimi li metteremo "a fuoco" man mano che andremo avanti, perché non è affatto facile definire un non-confine.