testata

Italy in a day

Il 24 luglio 2010 centinaia di migliaia di persone hanno avuto l'opportunità di filmare uno spaccato della loro quotidianità e renderlo immortale grazie al progetto-documentario partorito dalla mente di Ridley Scott: Life in a day, un film di 94 minuti e 57 secondi che include scene tratte da 4.500 ore di girato provenienti da 140 nazioni.

 

Ispirandosi al progetto del regista brittanico, il nostro Gabriele Salvatores, con il supporto di RaiCinema, si propone di raccogliere e montare i filmati realizzati con telecamere o telefoni cellulari che raccontino un giorno, il 26 ottobre per la precisione, in Italia. Italy in a day, appunto.

 

I contributi sono liberi. Non ci sono temi, non ci sono limiti nelle proposte. I requisiti tecnici sono molto semplici: ogni filmato deve durare massimo quindici minuti e rispettare una risoluzione minima di 1280x720.

Il risultato finale sarà un film che si prevede possa uscire nelle sale nell'autunno del 2014.

 

In questo breve video Salvatores spiega come realizzare e caricare i contributi.

 


Free Joomla Extensions

Share

Archivio

Immagini e realtà

Immagine e realtà. Un confine che è sempre stato assai labile, ma che con l'avvento delle nuove tecnologie è diventato indefinibile e sofisticato.

Realtà e irrealtà

Cercheremo di indagare come la realtà e l'irrealtà è stata rappresentata attraverso immagini. Parleremo quindi di arte, di cinema, di fotografia, di realtà virtuale; ma anche di mitologia e di letteratura.

Definire un non-confine

Non abbiano ancora chiare le idee di come ne parleremo e con quali equilibri. Questi ultimi li metteremo "a fuoco" man mano che andremo avanti, perché non è affatto facile definire un non-confine.