testata

Creativo sì, #coglioneNo

Un video e un progetto per raccontare e condividere le difficoltà lavorative che i giovani, (ma non solo i giovani) creativi devono affrontare ogni giorno in Italia, tra ignoranza e sfruttamento.

Il concetto è semplice: “Al tuo idraulico mica lo paghi con visibilità no? E perchè lo proponi a un designer, a un fotografo, a un illustratore, a un copywriter, ad un giornalista? Siamo creativi, siamo giovani, siamo freelance: e siamo lavoratori, non coglioni”. 

Da questa premessa nasce #coglioneNo, la campagna "pirata" nata per dare una voce ai tanti creativi italiani che ogni giorno nel tentare di fare il loro lavoro si ritrovano ad affrontareignoranza e sfruttamento, e che, con tagliente ironia, punta il dito dritta al nocciolo della questione: la svalutazione professionale dei lavori creativi.

 

Il video è stato realizzato da Stefano De Marco, Niccolò Falsetti e Alessandro Grespan, che insieme formano ZERO, una piccola factory, un collettivo composto dai tre video maker italiani che vivono tra Roma e Londra. 

 


Free Joomla Extensions


Free Joomla Extensions

 

Fonti

wired.it

facebook

Tiragraffi.it

Share

Archivio

Immagini e realtà

Immagine e realtà. Un confine che è sempre stato assai labile, ma che con l'avvento delle nuove tecnologie è diventato indefinibile e sofisticato.

Realtà e irrealtà

Cercheremo di indagare come la realtà e l'irrealtà è stata rappresentata attraverso immagini. Parleremo quindi di arte, di cinema, di fotografia, di realtà virtuale; ma anche di mitologia e di letteratura.

Definire un non-confine

Non abbiano ancora chiare le idee di come ne parleremo e con quali equilibri. Questi ultimi li metteremo "a fuoco" man mano che andremo avanti, perché non è affatto facile definire un non-confine.