testata

Kumi Yamashita, luci e ombre.

Sparpagliare in (apparente) disordine piccole sculture di lettere e numeri, creare uno scacchiere di post-it colorati, incidere delle tele di alluminio, fissare alla parete una semplice forma convessa. E scolpire le luci e le ombre per realizzare: un profilo, due fidanzati che corrono, un punto esclamativo che si trasforma in interrogativo.

E' l'arte di Kumi Yamashita. Costruire uno o più oggetti e metterli in relazione ad una singola sorgente luminosa. L'opera completa è quindi costituita da materiale (gli oggetti solidi) e immateriale (la luce o ombra).

 

Luci e ombre

Nella produzione artistica di Kumi Yamashita, la serie Light & Shadow è quella che ci affascina e sorprende per semplicità e leggerezza. Oggetti comuni privi di significato, disposti e accostati tra loro con apparente casualità, producono, grazie all'uso sapiente di luci e ombre, ritratti suggestivi e poetici.

 

 Fidanzati che corrone insieme

Lovers. Lastra di alluminio, unica fonte di luce.

 

Donna seduta

Seated figure. Scultura di legno, unica fonte di luce.

 

Bambino e punto interrogativo

Untitled (child). Legno intagliato, unica fonte di luce.

Question Mark. Acciaio inossidabile, unica fonte di luce.

 

Panoramica di frammenti

Fragments (panoramica). Resina, unica fonte di luce.

 

Particolare di frammenti

Fragments (particolare). Resina, unica fonte di luce.

 

 

Share

Archivio

Immagini e realtà

Immagine e realtà. Un confine che è sempre stato assai labile, ma che con l'avvento delle nuove tecnologie è diventato indefinibile e sofisticato.

Realtà e irrealtà

Cercheremo di indagare come la realtà e l'irrealtà è stata rappresentata attraverso immagini. Parleremo quindi di arte, di cinema, di fotografia, di realtà virtuale; ma anche di mitologia e di letteratura.

Definire un non-confine

Non abbiano ancora chiare le idee di come ne parleremo e con quali equilibri. Questi ultimi li metteremo "a fuoco" man mano che andremo avanti, perché non è affatto facile definire un non-confine.