testata

la SuperLuna

Come annunciato, sabato 12 luglio c'è stato il primo appuntamento tra la Terra e la SuperLuna.
Di cosa si tratta?

Scientificamente, il fenomeno avviene quando il plenilunio coincide con il perigeo lunare, ovvero il punto dell’orbita in cui il satellite si trova a passare più vicino al nostro pianeta. I prossimi incontri saranno il 10 agosto e il 9 settembre.

 

La SuperLuna

20140721 ier luna6

La SuperLuna del 12 luglio vista da Charles Island. Foto di J.J.Singing With Light/Flickr

 

Perché SuperLuna?

Super perchè il nostro satellite risulta il 14 per cento più grande e il 30 per cento più luminosa.

Mediamente la luna si trova a circa 383mila chilometri di distanza, ma a volte può trovarsi più lontana. In questo casi si parla di apogeo e di perigeo. L“apogeo lunare", è il momento di massima lontananza; il "perigeo lunare" il punto di massima vicinanza. Quest'estate i chilometri di distanza saranno circa 360mila.

 

Ogni volta che accade vi sono i timori che possa provocare disastri naturali fuori dal comune, ma nessuna di queste idee è considerata veritiera dalla scienza comune.
Il nostro satellite quest'anno sarà molto colorato, più scuro ed più ambrato del solito, uno spettacolo estremamente raro, perchè potremo rivedere la Luna in queste condizioni solo nel 2049, tra trentacinque anni.

L’ultima volta che è stata vista così ambrata e misteriosa è stato il 13 ottobre del 2000.

Un evento eccezionale, ma non così raro.

«In linea di massima una Luna piena al perigeo capita circa ogni 13 mesi e 18 giorni, e non è quindi inusuale»,

racconta infatti Geoff Chester, ricercatore dello Us Naval Observatory:

«in effetti, ci sono state tre superLune di seguito giusto l’anno scorso».


Non è facile distinguere una luna piena al perigeo da una normale luna piena. Bastano in effetti un po’ di nubi o di foschia per nasconderne la maggiore luminosità.
La luna ci appare sospesa in mezzo al cielo notturno, dove non esiste nessun punto di riferimento che ci aiuta a valutare le dimensioni, non è semplice registrare ai nostri occhi la maggiore grandezza.

 

10 agosto e 9 settembre

Per gustarsi realmente il fenomeno dunque è fondamentale conoscere le date, sperare che non ci siano perturbazioni e essere pronti. Il 10 agosto, il plenilunio coinciderà non solo con il giorno del perigeo, ma con la massima vicinanza del satellite al nostro pianeta, dovrebbe quindi risultare ancora più evidente.


Niente desideri segreti nella notte di san Lorenzo, notte dello sciame delle Perseidi, non potremo ammirare le "stelle cadenti", ci sarà troppa luce.
Se vi siete persi la superLuna del 12 luglio ecco alcune immagini tra le più spettacolari raccolte in giro per il mondo.

 

20140721 ier luna1  20140721 ier luna2

due immagini suggestive di SuperLuna

 

20140721 ier luna3

in Bulgaria foto di Petar Petrov/NurPhoto/Corbis

 

20140721 ier luna4

la SuperLuna nel cielo di Atene foto Pacific Press/Corbis

 

20140721 ier luna5

la Luna come appariva l'11 luglio 2014 nel cielo della Salt Lake Valley, il giorno prima della superLuna foto di Jeff Harmon/Flickr

 

20140721 ier luna6

Charles Island foto di J JSinging With Light/Flickr

 

Fonti

Today

Centro Meteo Italiano

 

Share

Archivio

Immagini e realtà

Immagine e realtà. Un confine che è sempre stato assai labile, ma che con l'avvento delle nuove tecnologie è diventato indefinibile e sofisticato.

Realtà e irrealtà

Cercheremo di indagare come la realtà e l'irrealtà è stata rappresentata attraverso immagini. Parleremo quindi di arte, di cinema, di fotografia, di realtà virtuale; ma anche di mitologia e di letteratura.

Definire un non-confine

Non abbiano ancora chiare le idee di come ne parleremo e con quali equilibri. Questi ultimi li metteremo "a fuoco" man mano che andremo avanti, perché non è affatto facile definire un non-confine.