testata

Coming out a tavola

La cucina e la famiglia, un binomio indissolubile della cultura italiana e non solo. Fecero scalpore le dichiarazioni di Guido Barilla che il 26 settembre 2013, ospite della trasmissione radiofonica "La zanzara", si schierò apertamente a favore della famiglia cosiddetta tradizionale, emarginando la comunità omosessuale a clientela di serie B.

«Non faremo pubblicità con omosessuali, perché a noi piace la famiglia tradizionale. Se i gay non sono d'accordo, possono sempre mangiare la pasta di un'altra marca. Tutti sono liberi di fare ciò che vogliono purché non infastidiscano gli altri».

Affermazioni pesanti e compromettenti che il presidente dell'azienda parmigiana, proprietaria anche del Mulino Bianco e della sua famiglia perfetta, fu costretto a correggere nel giro di poche ore. Non prima però che la concorrenza s'incuneasse nella voragine aperta dall'improvvido intervento radiofonico: a casa Buitoni c'è posto per tutti; le uniche famiglie che non sono Garofalo sono quelle che non amano la buona pasta.

 

La scelta di Findus

A quasi un anno di distanza ci prova Findus a proporre uno spot "apertamente gay friendly". Una scelta che, ovviamente, ha suscitato i favori della comunità gay italiana.

Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center:

«Dovrebbe essere di esempio per la comunicazione delle aziende italiane sicuramente mostrare chiaramente la semplicità e la quotidianità di una coppia gay e la sua accettazione è una scelta intelligente. Un plauso alla Findus e un invito a tutte le grandi e piccole aziende a fare lo stesso. Aspettiamo sempre che la Barilla dia un segnale».

Uno spot semplice e diretto -a mio avviso troppo rudimentale e focalizzato sul tema dell'omosessualità che finisce per oscurare il prodotto- nel quale il protagonista comunica alla madre di essere gay  durante una cena con il suo compagno.

 


Free Joomla Extensions

 

Share

Comportamenti aziendali

Ci interessa ragionare sull'organizzazione delle strutture, sulle metodologie, sulle discipline che regolano le organizzazioni.

Teoria e pratica

Ma ben sappiamo che la modellistica è poca cosa se non viene applicata, e che per aver successo deve diventare un comportamento adottato dalle persone che costituiscono l'organizzazione.

Rapporto tra qualità e efficienza

Le aziende, non quelle monopolistiche, né spesso quelle pubbliche, tra le varie forme organizzative, sono quelle costrette a dedicare molto impegno per trovare i modelli organizzativi più sofisticati ed efficaci. Il corretto rapporto tra qualità e efficienza ne garantisce la sopravvivenza.

Per il bellessere

Per questo studieremo le aziende per anticipare comportamenti che potranno essere declinati per tutte le organizzazioni che riuniscono risorse e persone per raggiungere degli obiettivi.
Che per OfficineEinstein devono essere obiettivi sostenibili, solidali ed etici finalizzati a migliorare il bellessere dei uomini e donne.