testata

Affinché qualcosa possa accadere...

«…prendete una pentola d'acqua fredda, appena sopra il livello di congelamento. Mettetela sul fuoco e aspettate. L'acqua si riscalda. Aspettate ancora un po'. Fino a 99 gradi non succede niente. Ma poi, appena la temperatura sale di un solo grado, Bam! La pentola diventa un calderone ribollente di vapore»  (Cluetrain Manifesto).

Questa “apparentemente” banale storiella serve (o almeno dovrebbe servire) a riflettere su come le cose avvengono e perché.

Ovvero, se aspettassimo che da un momento all'altro succeda qualcosa, non succederà mai niente.

Se invece si fa tutto il necessario affinché qualcosa succeda, allora con buone probabilità, prima o poi, qualcosa succederà.

Questa semplicissima massima se ribaltata nel linguaggio aziendale (ed anche personale) sembra suggerire una strada, un percorso che, se ben strutturato, porterà sicuramente a dei risultati. 


 150105 pentola vapore

Molti addetti al marketing, ad esempio, spesso si lasciano prendere dal panico, dall'angoscia che a seguito di azioni intraprese non si registrino risultati.

Sarebbe allora opportuno ricordarsi della pentola d'acqua fredda che da un momento all'altro, quasi casualmente, comincia a ribollire.

 

Ebbene, questo risultato non è ovviamente casuale ma frutto di una serie di azioni:

  • il fornello riscalda la pentola, quindi l'acqua.
  • l'acqua aumenta di temperatura, lentamente, quasi senza dare segnali visibili. Poi, ad un certo punto ribolle.


Tutto questo, è la sintesi di una strategia di marketing (aziendale e personale), ovvero:

«Per ottenere dei risultati le cose da fare sono molte, ma la cosa ancora più importante è avere la pazienza, la forza, la perseveranza nelle azioni, solo così prima o poi ribollirà anche la nostra pentola».

Se invece aspetteremo che l'acqua faccia tutto da sola rimarrà fredda e immobile.

 

Fonte

Giuseppe MontiQuando succede qualcosa è perché qualcuno fa in modo che succeda…Caos management 91

Share

Comportamenti aziendali

Ci interessa ragionare sull'organizzazione delle strutture, sulle metodologie, sulle discipline che regolano le organizzazioni.

Teoria e pratica

Ma ben sappiamo che la modellistica è poca cosa se non viene applicata, e che per aver successo deve diventare un comportamento adottato dalle persone che costituiscono l'organizzazione.

Rapporto tra qualità e efficienza

Le aziende, non quelle monopolistiche, né spesso quelle pubbliche, tra le varie forme organizzative, sono quelle costrette a dedicare molto impegno per trovare i modelli organizzativi più sofisticati ed efficaci. Il corretto rapporto tra qualità e efficienza ne garantisce la sopravvivenza.

Per il bellessere

Per questo studieremo le aziende per anticipare comportamenti che potranno essere declinati per tutte le organizzazioni che riuniscono risorse e persone per raggiungere degli obiettivi.
Che per OfficineEinstein devono essere obiettivi sostenibili, solidali ed etici finalizzati a migliorare il bellessere dei uomini e donne.