testata

Perché Aaland l'arcipelago della comunicazione?

Aaland è il nostro brand storico con il quale ci presentiamo da oltre 25 anni sul mercato della comunicazione e, da una quindicina d'anni, per le consulenze di gestione dei cambiamenti.

Åland è il nome di un arcipelago del nord Europa.

Le Isole Åland (in svedese Åland, in finlandese Ahvenanmaa, letteralmente “Terra del pesce persico”, ci spiega Wikipedia, in latino Alandia), sono un arcipelago della Finlandia composto da più di 6.500 tra isole e scogli all'ingresso del Golfo di Botnia, a circa quaranta chilometri dalla costa svedese e venticinque chilometri da quella finlandese. Sono una provincia finlandese, l'unica ad essere autonoma, demilitarizzata e di lingua svedese.

Lingua svedese, governo finlandese, amministrazione autonoma, stato di neutralità e demilitarizzazione, ovvero nessuna base o forza militare può essere dislocata sulle isole, sono i pilastri che ci hanno ispirato una grande empatia. 

 

Per dare identità al nostro progetto nel 1990 abbiamo scelto il nome di questo arcipelago per:

  • questa sua autonomia governativa;
  • essere un territorio così complesso e articolato;
  • rappresentare un confine non confine,
  • la sua vocazione pacifista, che risale alla guerra di Crimea (1853);
  • aver oltre 10mila testimonianze storiche (secondo l'Enciclopedia dell'arte medievale della Treccani, «le scoperte più antiche dell'età del Ferro sono rappresentate da diecimila tombe ripartite tra quattrocento cimiteri che si trovavano vicini a duecento insediamenti abitativi e a sei castelli») su circa 28mila abitanti.

 

Dall'impresa rete all'impresa arcipelago

L'abbiamo scelto perché avevamo deciso che ci saremmo organizzati come un'impresa arcipelago, che a differenza dell'impresa rete non ha un polo più forte al quale si appendono, o dipendono, come satelliti, delle unità specializzate più piccole.

 

Il nostro modello fa riferimento a quello dell'arcipelago di Venezia, dove ogni isola ha un suo "campo” sul quale si affacciano il potere religioso, il potere amministrativo, il potere economico e... l'acqua corrente. 

E' solo nell'826, con l'arrivo a Venezia del corpo di san Marco e l'edificazione della prima basilica di San Marco, che l'orto attraversato dal rio Batario e dagli attuali rii della Zecca e del Cavalletto iniziò ad assumere la sua caratteristica di cuore monumentale della città, di  “piazza” l'unica di Venezia, di cuore pulsante del governo della città. Che divenne piazza san Marco, un centro di coordinamento e di potere che rappresentava tutte le isole che compongono l'arcipelago di Venezia, tanto che si è persa l'origine di arcipelago dellacittà, ricostruibile analizzando i singoli campi e dintorni.

 

L'impresa arcipelago nasce così, ovvero creare delle isole operative autonome, con un loro modello di governance che, attraverso una fitta rete di accordi, di relazioni, di obiettivi concordati partecipa ad un'entità più ampia che rappresenta il punto di raccolta di competenze, la fonte di comunicazione e posizionamento sul vasto mercato delle consulenze di comunicazione e il centro di competenze e di elaborazione.

Questo è il motivo per cui nel profilo di Aaland oltra alla lista dei clienti (oltre duecento) e delle aree di attività, vengono elencati i libri (9.700) della biblioteca di Aaland, le riviste (17.900) dell'emeroteca, i documenti (6.250) della documenteca, i dvd e i vhs (1,250) della cineteca, i cd (1.550) della discoteca, le licenze di software, i marchi detenuti, i siti gestiti. Perché l'arcipelago ha la sua testa pensante nel luogo dove la complessità del modello organizzativo si confronta con l'elaborazione continua delle competenze.  

 

Le nostre professionalità

Aaland riunisce ventiquattro professionisti che offrono consulenza  alle organizzazioni di volontariato, alle amministrazioni pubbliche, alle aziende, nel campo della comunicazione, del design, dell'organizzazione aziendale, dello sviluppo locale, con grande attenzione alla sostenibilità e ai processi di condivisione e partecipazione. Perché crediamo e, nel nostro piccolo, operiamo per un futuro qualitativamente migliore. 

 

In che campi operiamo

Con una visione integrata e uno sguardo costantemente rivolto al futuro per cercare di essere oggi dove la società sarà domani operiamo in queste aree di mercato:

  1. gestione dei cambiamenti (change management),
  2. progetti di comunicazione,
  3. presenza in rete e sui social media,
  4. gestione della reputazione,
  5. organizzazione aziendale e gestione manageriale,
  6. impresa etica,
  7. formazione,
  8. processi partecipativi,
  9. sviluppo locale,
  10. grafica,
  11. design
  12. ed eco architettura

sono le competenze che i nostri professionisti propongono ad aziende, amministrazioni pubbliche e organizzazioni.

 

Con una visione integrata e uno sguardo costantemente rivolto al futuro, dicevamo, per cercare di essere oggi dove la società sarà domani. Volendo vivere e dando il nostro piccolo contributo per una società sostenibile, responsabile, etica, dolce e solidale; che crede nelle arti, nella cultura e nello sviluppo del benessere personale.

 

Mission

La nostra missione è offrire la gestione integrale e integrata ad organizzazioni ed aziende per un periodo di tempo limitato, per avviare e portare a regime processi di cambiamento, per ridefinire strategie e visioni.

Con compensi legati ai risultati raggiunti.

 

Semplice, leggero, efficace, senza spargimento di costi

A proposito di compensi e di costi. Le società e le agenzie tradizionali spendono più tempo e denaro per alimentare il proprio verticismo di quanto ne spendano per studiare, o per capire e risolvere le problematiche del cliente.

  • Aaland produce risparmio non attraverso “lo sconto”, né attraverso qualche “taglio” ai costi. Molto semplicemente, produce risparmio perché molti costi non ci sono.
  • Inoltre Aaland cura maniacalmente l'efficacia dei costi da sostenere durante l'intero processo di comunicazione, che parte da un’idea e attraversa tutte le fasi di realizzazione.
  • www.officineeinstein.eu è l'house organ di Aaland e delle isole che la compongono. Non è una vetrina, ma un giornale on line aggiornato quotidianamente e pubblicato settimanalmente con il quale ci confrontiamo sugli argomenti che condizioneranno il nostro futuro prossimo; sulle questioni di interesse per i nostri clienti, sui nostri progetti; sugli stimoli e i ragionamenti utili alla cultura della comunicazione e della definizione delle strategie.
  • Il sito, nato a marzo del 2013, è sono state, finora (aprile 2015), visitato per oltre 192mila pagine da oltre 82mila lettori, ed è il canale attivo attraverso il quale entrare in contatto diretto con l'arcipelago e le sue isole.
  • Aaland ha avuto oltre duecento clienti e nel 2013 sta lavorando per: Regione Calabria, MedioCredito Europeo, Consortia, Assomedico, Previasme, Ethos, Cassa Galeno, Assicurazioni Generali, FormezPa, EssereStartUp.

 

Leggi anche

Massacesi L. (2013),  Nuove forme organizzative per la consulenza, OfficineEinstein, 20 maggio 2013.

Massacesi L. (2013),  Perché Aaland, l'arcipelago della comunicazione?, OfficineEinstein, 16 maggio 2013.

 

Fonti

Guido Contessa (1987), La struttura arcipelago, Impresa e società, marzo 1987, Cedis editrice.

Luca Massacesi (1990), La comunicazione autorevole, Tavola rotonda per la comunicazione, Associazione Correnti (1990).

 

Share

Comportamenti aziendali

Ci interessa ragionare sull'organizzazione delle strutture, sulle metodologie, sulle discipline che regolano le organizzazioni.

Teoria e pratica

Ma ben sappiamo che la modellistica è poca cosa se non viene applicata, e che per aver successo deve diventare un comportamento adottato dalle persone che costituiscono l'organizzazione.

Rapporto tra qualità e efficienza

Le aziende, non quelle monopolistiche, né spesso quelle pubbliche, tra le varie forme organizzative, sono quelle costrette a dedicare molto impegno per trovare i modelli organizzativi più sofisticati ed efficaci. Il corretto rapporto tra qualità e efficienza ne garantisce la sopravvivenza.

Per il bellessere

Per questo studieremo le aziende per anticipare comportamenti che potranno essere declinati per tutte le organizzazioni che riuniscono risorse e persone per raggiungere degli obiettivi.
Che per OfficineEinstein devono essere obiettivi sostenibili, solidali ed etici finalizzati a migliorare il bellessere dei uomini e donne.