testata

Creare momenti indimenticabili

MDNA tour, il tour mondiale di Madonna si è concluso a dicembre del 2012 dopo novanta concerti (e 305 milioni di dollari di incasso, appena 304.999.935 più di quelli incassati dal recente tour che OfficineEinstein ha organizzato per Alessandro Sena su incarico del suo fan club) tenuti in giro per tutto il mondo. Andiamo a dare una sbirciatina dietro le quinte di questo show colossale e conoscere le persone, tutte molto giovani, che hanno lavorato per creare fantasmagorici fondali ed effetti di scena.

Stiamo parlando di oltre una ventina di professionisti di nuove discipline, di: special event producer, show director, creative director, video content director, architectural light creators, visualizers, designers, animators, cameraman, make up artist, video editors, graphic designers, motion designers, content creators, tanto per elencare alcune delle competenze presenti.

 

Lo facciamo in pubblico

Sono tutti giovani che lavorano alla Moment factory, il cui pay off la dice lunga "We do it in public": Lo facciamo in pubblico. Nata quattro anni fa a Montreal in Canada Moment factory si è specializzata a "creare momenti indimenticabili" per il suo pubblico, in giro per il mondo.

Creato e gestito da giovani menti, creativi, artisti visionari e maghi dell'effetto visivo, Moment factory è, oggi, tra i leader mondiali di eventi multimediali con più di 300 spettacoli e installazioni realizzate. Grazie ad una forte componente tecnologica nel suo design e un approccio multimediale, Moment factory sta dando vita a una nuova forma di presentazione, oltre a contribuire allo sviluppo delle arti visive nel loro insieme.

Mdna tour8

 

Mdna tour1

 

Mdna tour2

Share

Banner Pillole di buona comunicazione

Ofe4.1-sgcp

Banner volti comunicazione

Archivio

Politiche di comunicazione

Per chi si occupa di una professione capita spesso di ritenere che questa professione sia al centro del mondo. Se non altro per questo ci potrà essere perdonato quando sosteniamo che:

 
la comunicazione è tutto!

Certamente non è tutto, ma la sua trasversalità la rende simile al prezzemolo, sta bene ovunque.

 
Parleremo

quindi di strategie di comunicazione e delle conseguenti tecniche.

Parleremo di strumenti, di attività, di canali di comunicazione.

 
Sopratutto noi

di OfficineEinstein indulgeremo a rileggere la comunicazione come una competenza da saper adoperare con maestria per accompagnare il cambiamento senza indulgere alla manipolazione.