testata

Programmi di un green sbiadito

Abbiamo già parlato di comunicazione dedicata all'ambiente e ai temi ecologici. 

Approfondiamo l'argomento con una bella analisi che greeno.it, il portale italiano di comunicazione ambientale, ha realizzato prendendo in mano i programmi delle maggiori forze politiche in corsa alle prossime elezioni. 

 

Il primo aspetto considerato dall'analisi (sulla base dei programmi pubblicati al 22 gennaio) è il numero di righe nelle quali si fa riferimento al tema dell'ambiente. 

 

Le righe dedicate

Nel programma del Partito democratico, sono cinque le righe di contenuti ambientali (sebbene inseriti indistintamente nel capitolo Beni Comuni) su un totale di 274 pagine. Pari al 1,8 percento del testo.

Un elemento da prendere in considerazione è che la parola "ambiente" non è presente nel programma del Pd nemmeno nel capitolo "Sviluppo sostenibile". Questo particolare è da prendere in considerazione anche da un punto di vista metodologico, perchè mostra una difficoltà a "quantificare". Ma continuamo con l'analisi.

Il programma del Popolo delle libertà contiene 27 righe su 335 dedicate all’ambiente ed al piano energetico, pari al 8 percento del totale.

Inoltre questo programma è l'unico ad avere al suo interno la parola "ambiente" in uno dei suoi capitoli: "Ambiente, green economy e qualità della vita".

Il programma di Scelta civica con Monti parla di ambiente in 39 righe su 713, pari al 5 percento del totale.

Il documento del Movimento 5 Stelle dedica 67 righe su 284 al capitolo Energia.

Giustamente, gli analisti di Greeno si chiedono se sia corretto, e completo, considerare il tema dell'ambiente esclusivamente nella questione energetica. In caso la risposta sia affermativa, l'attenzione del movimento di Beppe Grillo è quello che riserva un maggiore spazio al tema: il 23 percento.

 

20130204 pdc infograficagreenrighe

 
A che altezza

Oltre alle righe dedicate, in quale punto del programma il tema ambientale trova spazio nei programmi? 

Il Partito democratico ne parla nell'ottavo, dei dieci totali, capitolo "Beni comuni", il Pdl nei capitoli "Energia e ambiente", "Green economy e Qualità della vita" (rispettivamente i capitoli 13 e 14 su 23), la formazione di Mario Monti nel paragrafo "Sfruttare tutto il potenziale dell’economia verde" (14esimo paragrafo su 28), il Movimento 5 stelle nel capitolo "Energia" (secondo capitolo su 7).

Straordinario è notare come la parola "ecologia" non sia presente in nessuno dei programmi, con buon pace di Nichi Vendola, leader di Sinistra ecologia (?) e libertà. 

 

20130204 pdc infograficagreencollocazione

 

Le ricorrenze ambientali

Prendiamo quattro aprole chiave della discussione ecologica e contiamole nei programmi: 

Acqua: ricorre una volta nel programma del Pd e di M5s, due volte nella Lista civica per Montie  mai nel programma del Pdl. 

Natura: compare una volta nel programma di Monti e mai negli altri programmi. 

Paesaggio: è presente una due volte sul totale dei programmi analizzati e cioè 1606 righe: una volta ciascuno per Pd e Scelta civica con Monti. 

Territorio: anch'esso compare due volte in tutto: una volta nel programma del Pdl e una nell'agenda Monti. 

 

I macro temi

I temi associati dalle forze politiche alla macro area dell'ambiente si concentrano sulla questione energetica. 

Così è per il Movimento 5 stelle, come abbiamo visto, per il Popolo delle libertà, che vi aggiunge la difesa del territorio e le fonti rinnovabili. Anche l'agenda Monti si concentra sulla strategia energetica nazionale accompagnata alla tutela ambientale. 

Il Pd invece affronta i temi di difesa dei beni comuni, governabilità locale, programmazione. 

 

 

Per completezza, questi i temi che raccolgono maggiore attenzione nei programmi: 

  • Democrazia e uguaglianza per il PD (28 percento del totale),
  • Politiche economiche per Pdl (26 percento) e Scelta civica con Monti (25 percento),
  • Energia (23 percento) e Salute (19 percento) per il Movimento 5 Stelle.

 

 

Le parole più usate

Concludiamo l'analisi con la indicazione delle parole più ricorrenti nei programmi stessi. 

 

Qui l'infografica completa... A colpo d'occhio

 

 

Fonti

La comunicazione del tema ambientale nei programmi elettorali. Di quale ambiente (non) si parla?

Greeno, 24 gennaio 2013. 

 

 

Share

Banner Pillole di buona comunicazione

Ofe4.1-sgcp

Banner volti comunicazione

Archivio

Politiche di comunicazione

Per chi si occupa di una professione capita spesso di ritenere che questa professione sia al centro del mondo. Se non altro per questo ci potrà essere perdonato quando sosteniamo che:

 
la comunicazione è tutto!

Certamente non è tutto, ma la sua trasversalità la rende simile al prezzemolo, sta bene ovunque.

 
Parleremo

quindi di strategie di comunicazione e delle conseguenti tecniche.

Parleremo di strumenti, di attività, di canali di comunicazione.

 
Sopratutto noi

di OfficineEinstein indulgeremo a rileggere la comunicazione come una competenza da saper adoperare con maestria per accompagnare il cambiamento senza indulgere alla manipolazione.