testata

Quando l’interlocutore è diffidente

Che succede ai nostri rapporti e alle nostre relazioni quando dubitano di noi?
Come dobbiamo comportarci quando in affari, in famiglia, nella vita in genere ci scontriamo con la diffidenza dei nostri interlocutori?

 

Dopo aver analizzato le difficoltà da superare per entrare in relazione con gli interlocutori timidi, ci occupiamo di un'altra tipologia problematica di persone da convincere: i diffidenti.

 

La diffidenza dei nostri interlocutori rappresenta per noi un grande ostacolo...

Per un 2015 privo di modi di dire

Caro 2015,

mi rivolgo direttamente a te che sei nato da poche ore in una fredda capanna al freddo e al gelo. Non ho la minima idea di che cosa tu abbia messo in conto per noi per i prossimi 365 giorni, però, nell'eventualità, mi permetto di darti qualche dritta.

Giuro che non ti ammorberò con la mia lista di buoni propositi, o con quella dei film più belli dell'anno o con patetici bilanci consuntivi.

In questi giorni di consunta c'è solo la mia bilancia, che implora pietà e scricchiola ad...

Quando l’interlocutore è timido

Come ci dobbiamo comportare con un interlocutore timido, titubante, dubbioso, come possiamo aiutarlo a vincere le sue resistenze nei nostri confronti?

In occasione di un qualsiasi tipo di confronto...

L'importanza della simpatia

Quali sentimenti, quali sensazioni si risvegliano in noi quando veniamo a contatto con il nostro interlocutore?

Allo scopo di riassumere e fare chiarezza su quanto scritto in questa rubrica finora...

Belli fuori e brutti dentro?

Per chi intende comunicare a vari target e ottenere buoni risultati d'ascolto (nella vita come nel lavoro), la ricerca dell'armonia fisica come requisito per il risultato non è sufficiente. A quella...

Si, l'abito fa il monaco!

Se ne parla molto, ma forse non dovremmo darla per scontata: in che cosa consiste l'identità?

Sta nei nostri geni, nella nostra storia, o addirittura negli astri?

E, ancora, abbiamo una sola...

L'abito fa il monaco?

Avere buona personalità è un dovere professionale e umano, in particolare per chi svolge un lavoro che lo porta quotidianamente a contatto con gli altri.

Ma come ottenerla?

Da dove...

L’importanza di perseverare

Anche quando le cose vanno male, quando la strada sembra tutta in salita, quando i fondi sono pochi e i debiti molti, quando le responsabilità opprimono anzichè ispirare, un buon comunicatore non...

Avere una buona personalità

Soffermiamoci ancora sul tema della personalità e, sulla base di quanto appreso fin qui, proviamo a costruirne una visione di sintesi...

Dopo aver analizzato le caratteristiche principali che...

L’umiltà come indicatore di successo

Chi lavora per obiettivi e riesce a raggiungerli in una percentuale soddisfacente costruisce, in parallelo al suo know how tecnico, una speciale capacità di comunicare con le persone coinvolte nel...

Un buon comunicatore non deve rinunciare

Anche quando le cose vanno male, quando la strada sembra tutta in salita, quando i fondi sono pochi e i debiti molti, quando le responsabilità opprimono anzichè ispirare, un buon comunicatore non...

Ottimisti, sempre, nonostante tutto!

Secondo le buone regole della comunicazione assertiva (convincente, penetrante in modo autentico e naturale) l'ottimismo è una qualità molto importante per un risultato ottimale, una qualità capace...

Banner Pillole di buona comunicazione

Ofe4.1-sgcp

Banner volti comunicazione

Archivio

Politiche di comunicazione

Per chi si occupa di una professione capita spesso di ritenere che questa professione sia al centro del mondo. Se non altro per questo ci potrà essere perdonato quando sosteniamo che:

 
la comunicazione è tutto!

Certamente non è tutto, ma la sua trasversalità la rende simile al prezzemolo, sta bene ovunque.

 
Parleremo

quindi di strategie di comunicazione e delle conseguenti tecniche.

Parleremo di strumenti, di attività, di canali di comunicazione.

 
Sopratutto noi

di OfficineEinstein indulgeremo a rileggere la comunicazione come una competenza da saper adoperare con maestria per accompagnare il cambiamento senza indulgere alla manipolazione.