testata

Alessandro Ghezzi

Allievo di Enrico Cogno nel Centrostudi Comunicazione, mi diplomo nel 1998 in grafica e comunicazione d'impresa al termine di un corso triennale. Da allora, a chi mi chiede che misteriosa professione svolga, posso rispondere indifferentemente "faccio i disegni" o "progetto siti dinamici".

 

In effetti, il mio ciclo di studi si colloca proprio nella stagione di passaggio tra la grafica tradizionale in punta di matita e la grafica digitale, quella che se salta la corrente sei perso. Con passione, cura e pazienza mi adopero per coniugare validi progetti e soddisfazione del cliente, sopportando, a volte, richieste strampalate e tentando di educare l'interlocutore alla buona comunicazione.

A proposito di formazione, per due anni ho insegnato graphic design al Centrostudi Comunicazione, invitando gli studenti a sviluppare progetti reali, pescati dalla mia esperienza professionale, allo scopo di introdurli alle complesse dinamiche del mondo del lavoro.

 

L'editoria è mio habitat naturale: il profumo di inchiostri, di colla, la carta con le sue mille sfaccettature tattili, le vernici e le fustelle. E prima ancora: i caratteri tipografici, la scelta e i tagli delle immagini, gli spazi bianchi a bilanciare i neri dei testi. Insomma, una gabbia che disegnata come un bozzetto su un fogliaccio A4 si trasforma in una rivista patinata e multicolore.
Non disdegno, però, incursioni nel vorticoso e indefinibile mondo del web, sul quale ho svolto diversi corsi di aggiornamento che, appena terminati, sono già superati dalle nuove tendenze. Ma anche questo è il bello della mia professione.

 

 

Share

Banner io partecipo

Anche Officine su Facebook