testata

European green capital

Abbiamo visto l'impegno dell'Europa per le città sostenibili

Per promuovere anche nei fatti gli importanti obiettivi posti, la Commissione europea, dal 2008, ha realizzato il premio "European green capital", un'iniziativa promossa da 15 capitali europee (Tallinn, Helsinki, Riga, Vilnius, Berlino, Varsavia, Madrid, Ljubljana, Praga, Vienna, Kiel, Kotka, Dartford, Tartu e Glasgow) e dall'associazione delle città estoni, allo scopo di riconoscere gli sforzi dei centri urbani in tema di sostenibilità ambientale

Ben l 'ottanta per cento dei cittadini europei vive nelle città: è loro, nostro, diritto che queste siano vivibili, che siano "in forma per la vita" come proclama il pay off dell'iniziativa. 

 

Logo di European green capital
A chi assegnare i premio

Tra le condizioni per vincere: 

  • aver raggiunto un record coerente con gli elevati standard di sostenibilità stabiliti; 
  • impegnarsi a migliorare ancora attraverso ambiziosi progetti; 
  • essere un modello per gli altri. 

 

Le vincitrici

2010

Stoccolma

vai alla pagina
Stoccolma

2011

Amburgo

vai alla pagina

Amburgo

2012

 

Vitoria-Gasteiz 

vai alla pagina

Vitoria-Gasteiz

2013

Nantes

vai alla pagina

Nantes

2014

Copenhagen

vai alla pagina

Copenhagen 

 

Un'amichevole competizione

Il premio europeo è una gara, non c'è che dire. Ma anche in questo aspetto si mostra il duplice obiettivo dell'iniziativa: 

  • riconoscere l'impegno locale
  • mostrare (attraverso il buon esempio) che è possibile.

 

Un augurio

Alle porte delle elezioni comunali di Roma (scusateci per questo improvviso salto "local") non possiamo non chiederci se la "stupenda e misera città" vincerà prima o poi questo premio. 

Ce lo auguriamo con tutto il cuore e anche (soprattutto) per questo che continuiamo la nostra ricerca nel tema della sostenibilità delle aree urbane. 

 

Share

Sviluppo e identità locale

Potrebbe essere una delle sfide che la società moderna deve vincere per recuperare un equilibrio sostenibile nel suo sviluppo: ancorarlo al territorio riducendo il bisogno del trasferimento di merci, persone, funzioni e servizi.

La sfida è particolarmente intrigante

in Italia il paese dei cento comuni, in realtà degli 8.092 comuni. 5.683 dei quali al di sotto dei cinquemila abitanti. Rappresentano ancora un’Italia “minore” per la popolazione che vi risiede (circa un sesto del totale), ma è quella che contribuisce al carattere inconfondibile del nostro Paese.

Con l'Unione europea

Se, da una parte, l'Unione europea da un paio di decenni promuove e finanzia lo sviluppo locale, dall'altra i risultati sono insoddisfacenti. Per l'incapacità delle Regioni di gestire il processo? In questa sezione cercheremo di capire cosa si può fare per incentivare l'efficacia degli investimenti e sviluppare una forte economia locale.