testata

La musica costruisce

La tecnologia si fonde con la musica, segno di territori che si incontrano e comunicano con le loro migliori eccellenze. Per le città dell’Emilia e per L’Aquila un progetto musicale sarà un momento di incontro tra tutti i protagonisti dell’operazione nata per creare un forte legame e  una testimonianza di amicizia vera che va al di là della musica stessa, tra chi, purtroppo, ha vissuto direttamente il dramma del terremoto.

Un progetto musicale che prevede la distribuzione a tutti gli abitanti del comune colpito dal sisma di Finale Emilia in provincia di Modena di un cd (realizzato in otto mila pezzi) contenente un programma interamente mozartiano inciso all’Aquila lo scorso mese di maggio, nell’Auditorium del parco del Castello disegnato da Renzo Piano.

 

Attraverso la collaborazione con il presidente del museo casa Enzo Ferrari, Mauro Tedeschini,  in una location d’eccezione, il museo, appunto, si esibirà l’Orchestra d’archi dell’Istituzione sinfonica abruzzese, Ettore Pellegrino Konzertmeister, che eseguirà le Quattro stagioni di Antonio Vivaldi.

 

Il 1 settembre a Modena

Il progetto sarà presentato il 1 settembre alle 20.30 a Modena nel museo casa Enzo Ferrari che farà da cornice ad un evento di musica e solidarietà.  L’Istituzione sinfonica abruzzese, attraverso la propria orchestra, ha elaborato il progetto "La musica costruisce" nato subito dopo il terremoto che ha colpito L’Emilia e la Lombardia nel 2012.

 20130827 sil concerto Aquila

Il progetto è stato realizzato con la partecipazione attiva di persone e sponsor che hanno compreso l’alto senso etico di un prodotto che potesse portare una tangibile testimonianza nella comunità di Finale Emilia.

Dal sindaco di Finale Emilia, al Comune dell’Aquila, con l’assessorato alla Cultura, promotore e sostenitore di progetti etico-culturali. Fattivo poi l’intervento della società Vittadello Intercantieri che ha sede a Pordenone ma che già da diversi anni è attiva nella ricostruzione sul territorio dell’Aquila e della Gammarad Italia azienda con origini aquilane che ha sede a Minerbio (Bologna) e che opera con realtà del territorio colpito dal sisma del 2012.

Sensibile attenzione ha dimostrato il brand Piacere Modena, società che riunisce i principali consorzi di tutela e di promozione di Modena, che offrirà ai presenti un buffet di prodotti tipici ai presenti dopo il concerto e Il Gran Caffè dell’Aquila. E poi ancora La Fondazione Carispaq della Provincia dell’Aquila, la Banca Popolare dell’Emilia Romagna (Bper) e il Banco san Geminiano e san Prospero.

 

Alla realizzazione del disco hanno partecipato, gratuitamente, Ettore Pellegrino, violinista e direttore artistico dell’Istituzione sinfonica abruzzese; Danilo Rossi, prima viola dell’Orchestra della Scala di Milano; il direttore d’orchestra Giancarlo De Lorenzo e tutti i professori dell’Orchestra sinfonica abruzzese.

 

Share

Sviluppo e identità locale

Potrebbe essere una delle sfide che la società moderna deve vincere per recuperare un equilibrio sostenibile nel suo sviluppo: ancorarlo al territorio riducendo il bisogno del trasferimento di merci, persone, funzioni e servizi.

La sfida è particolarmente intrigante

in Italia il paese dei cento comuni, in realtà degli 8.092 comuni. 5.683 dei quali al di sotto dei cinquemila abitanti. Rappresentano ancora un’Italia “minore” per la popolazione che vi risiede (circa un sesto del totale), ma è quella che contribuisce al carattere inconfondibile del nostro Paese.

Con l'Unione europea

Se, da una parte, l'Unione europea da un paio di decenni promuove e finanzia lo sviluppo locale, dall'altra i risultati sono insoddisfacenti. Per l'incapacità delle Regioni di gestire il processo? In questa sezione cercheremo di capire cosa si può fare per incentivare l'efficacia degli investimenti e sviluppare una forte economia locale.