testata

One Laptop Per Child

Cosa potrebbe succedere se munissimo ogni bambino dei paesi poveri o in via di sviluppo di un portatile robusto e a basso costo e consumo? A questa domanda cerca di dare una risposta l'associazione Olpc, One Laptop Per Child, un portatile per ogni bambino. La mission dell'OLPC è di far crescere il potenziale dei bambini poveri del mondo attraverso l'educazione. E di farlo mettendogli in mano un computer portatile, economico, robusto e a basso consumo.

Per questo motivo hanno progettato l'hardware, il software e i contenuti collaborativi per stimolare un auto apprendimento divertente e gioioso.
Con la disponibilità di questo laptop i bambini giocando si istruiscono e imparano a creare e condividere conoscenza insieme. Una rete tra i bambini poveri del mondo, una trama su cui costruire un loro futuro più luminoso.

 

La tecnologia crea disuguaglianze e opportunità

Il ritmo dei cambiamenti nel mondo aumenta notevolmente,con la stessa velocità con cui aumenta l'urgenza di preparare tutti i bambini dei paesi in via di sviluppo ad essere cittadini a pieno titolo.
Nessuno può prevedere il mondo che lasceremo in eredità ai nostri figli. La migliore preparazione per il futuro per i bambini di adesso è quello di sviluppare la passione per l'apprendimento e la capacità di imparare ad imparare. Di imparare a farlo insieme agli altri. Potranno così provare  costruire il loro futuro mettendo a frutto le opportunità  o superando i problemi che gli lasceremo.

La causa principale dell'incremento impressionante della velocità del cambiamento, la tecnologia digitale, fornisce anche una grande opportunità. Quando ogni bambino avrà un computer portatile collegato, avranno nelle loro mani la chiave per lo sviluppo integrale della loro personalità e della loro cittadinanza.

 

LapNepal500

 

"Dare capacità di"

"Dare capacità di" è la formula che ci ha spiegato in questi anni l'economista Amayrta Sen per sconfiggere la povertà. Mettere nelle condizioni di. Mettendo in mano a tutti i bambini poveri del mondo un portatile i limiti saranno cancellati in quanto potranno imparare a lavorare con gli altri e con gli altri di e in tutto il mondo. Potranno accedere a un mondo di qualità anche se lontano, potranno conoscere materiali moderni, metodologie moderne e impegnarsi per sviluppare le loro passioni e le loro competenze.

Quello che non manca ai bambini è la capacità di sviluppare le opportunità che gli vengono offerte e le loro potenzialità.
Lo strumento con cui sbloccare il loro potenziale è l'XO. Mettendo questo computer portatile ecologico ultra low-cost, potente, robusto, a basso consumo, nelle loro mani contribuiremo a rendere il mondo migliore. Nei primi anni di attività i volontari dell'Olpc hanno visto due milioni di bambini precedentemente emarginati imparare, realizzare e cominciare a trasformare le loro comunità. L'associazione One Laptop Per Child sta lavorando per offrire questa opportunità a milioni di altri bambini poveri del mondo.

Andate sul sito, è anche un bel esempio di design.

olpcLogo600

 

20090723-DSCN2842-Edit-990x660

 

Cristiana Rinaldi

Share

Sviluppo e identità locale

Potrebbe essere una delle sfide che la società moderna deve vincere per recuperare un equilibrio sostenibile nel suo sviluppo: ancorarlo al territorio riducendo il bisogno del trasferimento di merci, persone, funzioni e servizi.

La sfida è particolarmente intrigante

in Italia il paese dei cento comuni, in realtà degli 8.092 comuni. 5.683 dei quali al di sotto dei cinquemila abitanti. Rappresentano ancora un’Italia “minore” per la popolazione che vi risiede (circa un sesto del totale), ma è quella che contribuisce al carattere inconfondibile del nostro Paese.

Con l'Unione europea

Se, da una parte, l'Unione europea da un paio di decenni promuove e finanzia lo sviluppo locale, dall'altra i risultati sono insoddisfacenti. Per l'incapacità delle Regioni di gestire il processo? In questa sezione cercheremo di capire cosa si può fare per incentivare l'efficacia degli investimenti e sviluppare una forte economia locale.